Site image

 

Attualità

Tornano gli incentivi per Gpl e metano 2012
Data pubblicazione : 2012-02-25

Hanno diritto all’incentivo le persone fisiche e giuridiche che hanno la residenza e/o la sede legale/operativa in un Comune aderente alla Convenzione ICBI, le quali provvedono all’installazione di un impianto di alimentazione a GPL o metano su un veicolo di proprietà alimentato a benzina. 

Tornano gli incentivi per Gpl e metano 2012
  • Hanno diritto al contributo di € 500,00 le persone fisiche e le persone giuridiche residenti/aventi sede nei Comuni aderenti alla Convenzione ICBI che collaudano un impianto di alimentazione a GPL e € 650,00 per impianti a metano.
  • Per i veicoli commerciali Il contributo è di € 750,00 per le trasformazioni a GPL di veicoli Euro 2/Euro 3 immatricolati dopo il 01/01/1997. Il contributo è invece di € 1.000,00 per le trasformazioni a METANO di veicoli Euro 2/Euro 3 immatricolati dopo il 01/01/1997.
  • Per i veicoli BIFUEL e’ riconosciuto un contributo di € 1.000,00 per ogni veicolo commerciale trasformato diesel/GPL e di € 1.300,00 per ogni veicolo trasformato diesel/metano. Il costo delle trasformazioni dovrà rispettare il listino prezzi massimi, concordato dalle Associazioni rappresentative del comparto industriale e artigianale GPL e metano autotrazione.

  Il sistema prevede la prenotazione cronologica dei contributi on-line, l’anticipazione del contributo da parte dell’installatore e il rimborso diretto dell’incentivo all’officina.

Il contributo riconosciuto all’utente è costituito da € 150 di sconto da parte dell’installatore sul costo della trasformazione che non può superare il listino prezzi massimi e da € 350 per il GPL/€ 500 per il metano di contributo erogato da ICBI. L’applicazione dello sconto da parte dell’installatore deve essere evidenziato in fattura o ricevuta fiscale ed è condizione indispensabile per l’ottenimento del contributo ICBI. Lo sconto applicato dall’installatore, a differenza dell’incentivo, non viene rimborsato da ICBI, ma è a carico dell’officina.

INCENTIVI ALLE TRASFORMAZIONI A GAS VEICOLI COMMERCIALI INFERIORI A 3,5T
Hanno diritto all’incentivo le persone giuridiche che abbiano la sede legale o operativa in un Comune aderente alla Convenzione ICBI, che provvedono all’installazione di un impianto di alimentazione a GPL o metano su un veicolo commerciale di peso inferiore a 3,5t alimentato a benzina che risulti di loro proprietà od oggetto di contratto di leasing. Il collaudo dell’impianto a gas deve avvenire successivamente all’apertura della procedura di prenotazione.
Il contributo è di:

€ 750,00 per le trasformazioni a GPL di veicoli Euro 2/Euro 3 immatricolati dopo il 01/01/1997
€ 1.000,00 per le trasformazioni a METANO di veicoli Euro 2/Euro 3 immatricolati dopo il 01/01/1997
Non è previsto lo sconto da parte dell’installatore. Anche in questo caso ci sarà la prenotazione cronologica dei contributi on-line, l’anticipazione del contributo da parte dell’installatore e il rimborso diretto dell’incentivo all’officina.

Possono beneficiare degli incentivi i veicoli commerciali leggeri rispondenti alle seguenti caratteristiche:

Vetture M1/veicoli commerciali N1 destinati al servizio di noleggio (con o senza autista)
Vetture M1/veicoli commerciali N1 destinati alle attività commerciali ed artigianali
Veicoli commerciali N1 per il trasporto merci urbano
L’accesso ai contributi, limitatamente ai mezzi aventi le caratteristiche sopra descritte , è possibile solo per l’esercizio di attività di trasporto in conto proprio.

PER ENTRAMBE LE INIZIATIVE
la trasformazione del veicolo deve essere eseguita presso un installatore aderente all’iniziativa (vedi elenco adesioni).
La data del documento fiscale (fattura o ricevuta fiscale) comprovante la trasformazione a gas e l’applicazione dell’incentivo, l’autocertificazione del beneficiario e il collaudo del veicolo a gas deve essere successiva alla data di apertura delle prenotazioni (01/03/2012).
Le persone giuridiche che beneficiano del contributo devono trovarsi nei limiti della regola de minimis, ossia entro € 200.000,00 complessivi di aiuti negli ultimi tre anni di cui al regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006.
Non hanno diritto ai contributi le imprese che esercitano attività trasporto merci in conto terzi o nel settore della pesca e dell’agricoltura.
Gli incentivi non sono cumulabili con contributi statali o di altra natura assimilabile.
Sarà seguito il rigido ordine temporale di prenotazione; ogni installatore aderente non potrà superare il tetto massimo di 15 prenotazioni settimanali.
Il collaudo dovrà avvenire entro 120 giorni dalla data di prenotazione pena l’annullamento della prenotazione stessa.
 

 

"Considerando l'esiguità del fondo - spiega infatti Alessandro Tramontano, Presidente del Consorzio Ecogas, referente del Ministero per la gestione delle prenotazioni - allo scopo di permettere un maggior numero di trasformazioni incentivate, è stato concordato tra le associazioni che rappresentano il comparto industriale artigianale GPL metano, firmatarie dell'Accordo di Programma (Consorzio Ecogas, CNA e Confartigianato Autoriparazione), il Ministero dell'Ambiente e l'Ufficio ICBI, di mantenere un incentivo finale all'utente di pari importo a quello previsto dalle precedenti edizioni e dagli incentivi MSE (€ 500 per il GPL e € 650 per il metano), ma di comporre il contributo nel seguente modo: 150 € di sconto da parte dell'installatore sul listino prezzi massimi nazionale (MSE 2008/2011) e 350 € GPL/500 € metano di contributo erogato da ICBI. L'applicazione dello sconto da parte dell'installatore deve essere evidenziato in fattura ed è condizione indispensabile per l'ottenimento del contributo ICBI. Lo sconto applicato dall'installatore, a differenza dell'incentivo, non viene rimborsato da ICBI, ma è a carico dell'officina".

 

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011