Site image

 

Normative

Patente a punti - omessa comunicazione della registrazione del punteggio
Data pubblicazione : 2011-10-18

Non ricevere la comunicazione dell’avvenuta registrazione del punteggio nei termini previsti non potra' causare un vizio di leggittimita'

Patente a punti - omessa comunicazione della registrazione del punteggio

Puo' accadere che la comunicazione del Ministero dei Trasporti, inerente l'avvenuta decurtazione dei punti sulla patente di guida nell’archivio nazionale conducenti, non avvenga  nei termini previsti. Il Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale (Sezione Quarta), ha pronunciato il 29 settembre 2011, n. 5410 che questo non potrà in alcun modo riverberarsi in vizio di legittimità né del provvedimento sanzionatorio, né tantomeno del provvedimento di revisione della patente, determinando quale unico effetto lo spostamento del termine per la proposizione della eventuale impugnazione, costituendo, tale omissione "una mera irregolarità che non pregiudica in alcun modo gli interessi del privato" in quanto il conducente è edotto della natura della violazione al Codice attraverso la conoscenza del verbale di accertamento e contestazione della violazione, verbale che deve contenere "l'indicazione del punteggio relativo ad ogni violazione", ed in ogni caso la tabella allegata al medesimo art. 126-bis indica chiaramente le conseguenze, in termini di decurtazione di punti, di talune violazioni al Codice della Strada. Osservando inoltre che "Né può sostenersi che, in assenza di comunicazione, il titolare del permesso di guida non sarebbe messo in condizioni di "recuperare" i punti decurtati, attraverso la frequenza di corsi previsti dall'art. 126-bis, comma 4, così impedendogli la "salvaguardia" del titolo abilitativo, ovvero, come si afferma nella sentenza appellata, così frustrando le stesse finalità perseguite dal Codice della Strada, secondo il quale "la progressiva decurtazione di punti, collegata a ciascuna violazione commessa dall'utente, mira a sensibilizzare il titolare della patente a non commettere nuove infrazioni in futuro", in tal modo "alimentando il circuito educativo al rispetto e alla conoscenza del Codice della strada".

 

Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • TxlxwWCOQ

    07-11-2012 22:58 - #3
    What a joy to find such clear thinking. Thanks for postnig!
  • carloruotolo

    22-07-2012 11:29 - #2
    non vi stupite,ormai viviamo in uno stato di polizia fascista,in preda all'arroganza degli organi predisposti alla tutela generale!!!
  • angelo

    21-05-2012 18:36 - #1
    consueto atto di arroganza. io sto aspettando ben due decurtazioni da organi accertatori diversi, da oltre due anni. inutili le mie telefonate di sollecito. cosa dovrei fare se da un momento all'altro arrivassi a zero? vergogna
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011