Site image

 

Ultimi Articoli

Obbligo del Certificato Anamnestico per chi vuole conseguire una patente di guida
Data pubblicazione : 2010-11-17

Il  Ministero della Salute, in risposta ai quesiti sollevati dalle Regioni Lombardia e Toscana,  scioglie il dubbio se sia o meno obbligatorio il certificato anamnestico per sottoporsi ai prescritti certificati di idoneità psicofisica.

 

patente di guida notizie correlate: Certificati medici per patenti: istruzioni operative per l'invio telematico 

 

 

 

MINISTERO DELLA SALUTE
DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONE E COMUNICAZIONE
Direzione generale della prevenzione sanitaria
Ufficio II - Qualità degli ambienti di lavoro e di vita - radioprotezione


Prot. n. 46247-P-05/I.4.C.D.2.2
Roma, 5 novembre 2010

OGGETTO: Quesiti applicativi comma 2-ter e comma 3 Art. 119 Codice della Strada - Parere.
 

La legge 29 luglio 2010, n. 120 ha introdotto alcune modifiche al Codice della strada, tra cui in particolare l'introduzione del comma 2-ter e la modifica al comma 3 dell'articolo 119 , che detta disposizioni in tema di accertamento dei requisiti fisici e psichici per il conseguimento della patente di guida e di revisione della patente di guida, di seguito riportati:
"comma 2-ter. Ai fini dell'accertamento dei requisiti psichici e fisici per il primo rilascio della patente di guida di qualunque categoria, ovvero di certificato di abilitazione professionale di tipo KA o KB, l'interessato deve esibire apposita certificazione da cui risulti il non abuso di sostanze alcoliche e il non uso di sostanze stupefacenti o psicotrope, rilasciata sulla base di accertamenti clinico-tossicologici le cui modalità sono individuate con decreto del Ministero della salute, di concerto con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, sentito il Dipartimento per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei ministri. Con il medesimo provvedimento sono altresì individuate le strutture competenti ad effettuare gli accertamenti prodromici alla predetta certificazione ed al rilascio della stessa. La predetta certificazione deve essere esibita dai soggetti di cui all'articolo 186-bis, comma 1, lettere b), c) e d), e dai titolari del certificato CFP o patentino filoviario, in occasione della revisione o della conferma di validità delle patenti possedute, nonché da coloro che siano titolari di certificato professionale di tipo KA o KB, quando il rinnovo di tale certificato non coincida con quello della patente. Le relative spese sono a carico del richiedente.
Comma 3. L'accertamento di cui ai commi 2 e 2-ter deve risultare da certificazione di data non anteriore a tre mesi dalla presentazione della domanda per sostenere l'esame di guida. La certificazione deve tenere conto dei precedenti morbosi del richiedente dichiarati da un certificato medico rilasciato dal medico di fiducia".
In riferimento a tali modifiche sono pervenuti a questa Amministrazione numerosi quesiti interpretativi riassumibili nei seguenti punti:
a) se l'obbligatorietà del certificato medico previsto al comma 2-ter sia immediatamente vigente o meno;
b) se l'obbligatorietà della presentazione di tale certificazione sia riferita al solo esame di guida per il conseguimento della patente o se invece tale obbligo riguardi eventualmente anche il rinnovo della patente di guida;
c) se sia già in vigore la previsione riguardante la produzione del certificato del medico di fiducia, chi si intenda con tale definizione (se il medico di libera scelta o un qualsiasi sanitario), quali sono i precedenti morbosi da certificare e con quali modalità, se vi sia obbligatorietà o meno di produrre tale attestazione;
d) se la certificazione riguardante i precedenti morbosi deve essere prodotta anche per visite effettuate presso la commissione medica locale;
e) quali sono le modalità e limiti di rilascio della certificazione per la guida per i soggetti ultraottantenni.

Su tali punti lo scrivente Ufficio ritiene opportuno esprimere il proprio parere, quale utile elemento di chiarimento.
Stante la formulazione del comma 2-ter dell'articolo 119 appare chiaro che la certificazione prevista deve essere necessariamente acquisita dal medico monocratico ed anche dalla commissione medica locale, quando ne ricorra il caso, in riferimento al rilascio del certificato di idoneità psicofisica alla guida.
Sia la certificazione introdotta dal comma 2-ter sia la certificazione di cui al comma 2 per il conseguimento della patente di guida devono essere redatte in data non antecedente a tre mesi rispetto alla presentazione della domanda di esame, come precisato nel comma 3.
Il rilascio della certificazione utile a riscontrare il non abuso di sostanze alcoliche e il non uso di sostanze stupefacenti deve avvenire sulla base di specifici accertamenti clinico-tossicologici con modalità che saranno puntualmente individuate con la pubblicazione del previsto decreto ministeriale.
Tale certificazione deve inoltre essere acquisita anche in occasione di rinnovo della patente o in sede di revisione della stessa limitatamente a:
1. possessori di certificato di abilitazione professionale tipo KA e KB;
2. i soggetti di cui all'art. 186-bis comma 1, lettere b), c) e d);
3. i soggetti richiedenti revisione o conferma di validità del certificato CFP o patentino filoviario;

nonché in occasione del rinnovo del certificato di abilitazione professionale di tipo KA e KB, nel solo caso in cui tale rinnovo non coincida con il rinnovo della patente di guida.
A norma del comma 4 dell'art. 23 della legge 120/2010, l'obbligo certificativo di cui sopra decorre rispettivamente dopo dodici mesi per i soggetti individuati al punto 1 e dopo sei mesi dall'entrata in vigore del decreto ministeriale, nei restanti casi.
Venendo alle integrazioni introdotte al comma 3 dell'art. 119 del Codice, appare utile preliminarmente chiarire che con le stesse non si è inteso riproporre tal quale il "certificato anamnestico", a suo tempo previsto nel Dlgs 285/92 e successivamente eliminato nel Dlgs 575/94, ma si è voluto perseguire una migliore e più certa conoscenza sull'esistenza di precedenti morbosi in grado di interferire con la sicurezza alla guida, utilizzando le conoscenze dirette in possesso del medico di fiducia dell'interessato, che devono essere acquisite quale ulteriore elemento di valutazione per il rilascio della certificazione dell'idoneità alla guida.
Appare utile chiarire che al medico di fiducia non viene richiesta una attestazione riguardante tutti i pregressi precedenti morbosi del candidato all'esame di guida, ma, da un punto di vista logico, la sola attestazione riguardante quei precedenti morbosi che nell'attualità possono rappresentare un concreto rischio per la guida e pertanto costituire una necessaria informazione per una migliore e più completa valutazione del possesso dei requisiti di idoneità alla guida.
È superfluo sottolineare che i precedenti morbosi, oggetto di certificazione, devono essere stati accertati dal medico di fiducia sulla base di conoscenze clinico-anamnestiche direttamente acquisite a seguito dello svolgimento di attività di medico curante, anche per aspetti specialistici, svolta nei confronti dell'interessato in continuità di un rapporto di assistenza (che apparirebbe congruo rapportare almeno ad un arco temporale non inferiore all'anno), tale da consentire di poter conoscere i precedenti morbosi dell'interessato o anche, in assenza di elementi clinico-anamnestici di diretto riscontro, di poterne attestare la negatività nell'arco temporale di assistenza prestata in qualità di curante.
Dal momento che l'attestazione in parola ha l'importante funzione di costituire un utile elemento orientativo per il medico monocratico o, nei casi previsti, anche per la CML, che sono tenuti a valutare l'idoneità del soggetto alla guida tenendo nel dovuto conto quanto dichiarato nella attestazione certificata del medico di fiducia, si ribadisce l'utilità della stessa sia nel caso di attestazione dell'esistenza di precedenti morbosi pericolosi per la guida, sia anche nel caso di esclusione degli stessi, sulla base di una negatività clinico-anamnestica direttamente conosciuta (non potendo ovviamente essere certificate circostanze che ove semplicemente richieste potrebbero essere state negate o taciute dal proprio paziente).
Fatte salve situazioni in cui il ruolo di medico curante è rivestito da figure specialistiche o è riconducibile a situazioni di rapporto fiduciario personali, stante la funzione di curante di riferimento affidata nell'ambito del servizio sanitario al medico di medicina generale, che la esercita nei confronti di tutti i cittadini che ne effettuino la scelta, si ritiene che, se non in via esclusiva, in via principale la figura del medico di fiducia preposto al rilascio della certificazione inerente i precedenti morbosi che possono costituire un rischio per la guida, sia da identificare funzionalmente nel medico di medicina generale, quale medico di assistenza primaria.
In merito alla obbligatorietà di acquisizione da parte del medico monocratico o, nei casi previsti, da parte della CML, del certificato del medico di fiducia attestante i precedenti morbosi nel caso di primo rilascio di patente di guida, introdotta dal secondo periodo del comma 3 dell'art. 119 del Codice, si precisa che tale obbligo è entrato in vigore a far data dal 13 agosto 2010, data di entrata in vigore della legge n. 120/2010, non essendo sul punto previsto alcun decreto attuativo.
AI solo scopo di facilitare ed uniformare il rilascio della certificazione, da parte del medico di fiducia, si propone l'utilizzazione del facsimile di modello riportato in appendice.
Infine con riferimento alle novità riguardanti le persone che hanno compiuto gli ottanta anni appare utile precisare - in attesa delle predisposizioni delle linee-guida che dovranno orientare l'operato delle commissioni mediche locali - che per gli stessi il rinnovo della patente di guida può avvenire solo per il tramite della commissione medica locale che, con riferimento alle condizioni psicofisiche presentate dal soggetto, potrà riconoscere, di rinnovo in rinnovo, una idoneità biennale, fatta sempre salva la possibilità di prevedere una minore scadenza sulla base delle condizioni individuali presentate.
Appare evidente pertanto che la modifica normativa introdotta si risolve sul piano pratico in una ridotta validità nel rinnovo della patente posseduta dai soggetti ultraottantenni, senza alcun limite di età prestabilito.

IL DIRIGENTE
dott. Giancarlo Marano


Allegato al parere prot. n. 46247-P-05/I.4.C.D.2.2 del 5.11.2010

Si certifica, sulla scorta dei dati anamnestici e clinici in mio possesso, che il Sig./la Sig.ra ...................................................................................
C.F. .................................................................................................................................
da me in cura da più/da meno (cancellare la voce che non interessa) di un anno,
presenta/non presenta (cancellare la voce che non interessa) pregresse condizioni morbose che possono costituire un rischio attuale per la guida in riferimento a:

Apparato cardio-circolatorio: SI NO
(se si, specificare diagnosi)
Diabete mellito SI NO
Sistema endocrino: SI NO
(se si, specificare diagnosi)
Sistema neurologico: SI NO
(se si, specificare diagnosi)
Patologie psichiche: SI NO
(se si, specificare diagnosi)
Epilessia SI NO
Condizioni di dipendenza da: alcol/sostanze stupefacenti e psicotrope: SI NO
(cancellare la voce che non interessa)
Apparato uro-genitale: Insufficienza renale grave SI NO
Sangue ed organi emopoietici: SI NO
Sindromi emofiliche, linfomi o leucemie in trattamento (specificare)
Apparato osteo-articolare: gravi alterazioni anatomiche o funzionali SI NO
Organi di senso: gravi patologie visive evolutive SI NO
 

Data .......................

Timbro del Medico Firma del Medico

(con indicazione eventuale specializzazione
posseduta e numero regionale se medico
di assistenza primaria)

Commenti dei lettori
65 commenti presenti
  • jorge luiz

    21-01-2014 15:29 - #65
    Vorrei sapere se qualcuno conosce un posto dove posso prendere il certificato anamnestico con piu o meno 60 euro!!! Milano
  • roberto 22

    24-08-2013 02:14 - #64
    A me dà semplicemente fastidio il fatto che devo far mettere 10 crocette al mio medico al prezzo di 20 € (non esagerato) quando quest'anno ho conseguito una visita per l'idoneità alla pratica di attività sportive e una prova da sforzo presso il mio cardiologo...non vanno bene queste per certificare il mio stato di buona salute?
  • Ayden

    24-01-2013 00:53 - #63
    I'm only getting an answering machine buy clomid no prescription needed DUR Conflict Code received in the response of the original transaction must be submitted
  • Nen

    13-12-2012 14:26 - #62
    Io ieri sono andata dalla mia dottoressa per il foglio anamnestico e le ho lasciato 120 euro!!!! A milano!!! A me non mi pare normale 120 euro per fare le crocette!!! Tra l'altro è scaricabile da tutti sul sito dell'asl! Che cosa ho pagato il torner della stampante!?? visto che non mi ha visitata?!!
  • luca

    25-11-2012 23:03 - #61
    Io ho eliminato il mio medico di base cambiando per aver chiesto 60€ a mia figlia senza visitarla.Ho interpellato l'ordine dei medici di Udine il quale mi ha confermato che non esiste un tariffario e il medico può anche non farlo pagare visto che è stipendiato in base agli assistiti ! Per cui ribellatevi e minacciate denunce ai quotidiani..luca
  • fAhedRJMSuESIaweZ

    07-11-2012 11:40 - #60
    You really make it seem so easy with your piesentatron but I find this matter to be really something that I think I would never understand. It seems too complex and very broad for me. I am looking forward for your next post, I will try to get the hang of it!
  • PyYzuoYRzW

    07-11-2012 11:08 - #59
    Ciao Michele -- this is a FIRST - absolute FIRST -- I've ever heard of it. Almost all of my frnieds did not let on to their parents about their condition, and nor did their doctors...And I have a lot of frnieds.But, maybe something is changing?Grazie mille.
  • yGztvMsItzFU

    07-10-2012 21:16 - #58
    Thanks for the concepts you write about thgoruh this website. In addition, a lot of young women which become pregnant will not even make an effort to get health insurance coverage because they are concerned they would not qualify. Although a lot of states currently require that insurers supply coverage despite the pre-existing conditions. Rates on most of these guaranteed options are usually larger, but when with the high cost of health care bills it may be a new safer route to take to protect one's financial potential.
  • Antonio

    06-10-2012 13:53 - #57
    Vorrei porre una domanda semplice, ma vorrei una risposta da competenti: il certificato medico per il rinnovo patente ho capito che è a pagamento, ma a discrezione del medico? Ossia se un medico "è un amico" di un paziente può evitare di far pagare il certificato o è obbligato comunque ad emettere la fattura? Datemi una risposta perchè ho letto varie cose non sufficientemente chiare. Grazie.
  • enzo

    10-09-2012 10:54 - #56
    stamane mia figlia appena 18 si e recata dal nostro caro medico di famiglia per visita medica scopo patente 5 minuti di domande visita fisica nessuna costo 90 euro. Grazie proprio una bella serieta'
  • Daniel

    27-08-2012 20:37 - #55
    cè qualche medico a milano che mi puo fare sto certificato anamnestico almeno di 50 euro massimo 60?????? Visto che non navigo nell oro!!!!! Fatemi sapere!!!!
  • nicola

    16-06-2012 10:33 - #54
    Salve a tu tti...volevo chiedervi se tra voi c'era qualcuno che poteva darmi una risposta al mio problema!!! Io devo fare la patente A2 e sono giá in possesso di una regolare patente di guida B, la mia domanda è: questo certificato anamnestico nel mio caso è obbligatorio? Grazie...
  • fra

    05-05-2012 16:17 - #53
    Scusate tanto, questa è solo un' altra buffonata italiana e lo so perchè ci sono caduto, le analisi le fai a seconda del comune e a seconda del medico di famiglia..cm sempre la solita mafia italiana di merda. Quindi informatevi se il vostro comune le richiede in quanto l'a.s.l. , l'organo che fa le analisi, dipende da dai figli di puttana del comune (non che alll' a.s.l siano meglio)
  • vins

    12-03-2012 17:32 - #52
    slave io ho 29 anni e x problemi di droga non ho mai potuto conseguire la patente, ora non ho più di questi problemi e ho deciso di darla, il mo medico ha certificato rispondendo no ha tutte le domande del test, che io non assumo alcun farmaco tanto meno droghe dal 2008 , ora mi kiedevo, dovrò fare lo stesso le urine prima di dare la patente , urine kiaramente a pagamento presso credo qualke commisione..? grazie
  • carlo

    10-03-2012 17:54 - #51
    è tutto vero purtroppo dalla scheda dell'asl di milano 2 aggiornata gennaio 2012 per il rinnovo patente categoria c, è obbligatorio questo certificato amnamnesico,sono andato da medico di base per farlo, mi ha fatto pagare guardando il tariffario appeso alla parete, ben 120 €, un vero furto,anche con il rilascio ovviamente della ricevuta fiscale. che altro dire di questo paese di m.......che è l'italia,un paese di vere sanguisughe.
  • Linus

    23-02-2012 22:24 - #50
    Ma, non si può essere così "poveretti" fino al punto in cui si spinge "Mirna". Il medico di base NON è un dipendente pubblico!! (è pagato secondo il numero di assistiti non in base al numero di ore settimanali) e per quanto non è compreso nel suo contratto di lavoro egli può decidere il suo compenso, che a rigore fiscale, anche se non vi è trasferimento di danari ogni certificazione va documentata con emissione di parcella anche ad importo ZERO o quanto incassato e di ciò il professionista è obbligato al rilascio di tale documento, egli più che temere l'ostentata prevaricante azione della "Mirna" deve sentire il dovere di adempiere alla Legge (Fiscale), educando la sua Assistita con la cortesia ed un semplice gesto. Il costo del certificato anamnestico più consono si colloca fra i 25 e i 37 euro IVA esente perché è reso a tutela e per interessi pubblici; cioè una cifra inferiore al costo del certificato rilasciato dall'Ufficiale Medico al quale è destinato il certif. anamnestico. -- Linus
  • mirna

    21-02-2012 10:00 - #49
    io ieri non ho pagato il certificato anamnestico perchè gli accordi non sono leggi, ergo se un medico currante si rifiuta di farlo esendo lui lavoratore publico vi deve metere per iscritto che ve lo chiede, dopo vi conviene e se lo farete tutti magari andare dal giudice di pace ed avrete tutti i rimborsi e le spese pagate, il principio giuridico è semplice, sicome questi certificati sono obligatori da parte delle medico della mutua lui è già pagato dalo stato e basta, il mio ieri non mi ha fatto pagare perchè sapeva che non esiste una legge aproposito e che gli portavo i carabinieri nel suo orticello privato oliato dallo stato.non siate delle pecore ignoranti.
  • simone

    20-02-2012 18:12 - #48
    salve a tutti mi serve un grosso favore io sono diabetico e sono diversi anni che cerco di prendere la patente ma grazie agli inconpetenti sia dell'autoscuola che i diversi medici io non ho ancora capito dove mi devo rivolgere per fare questa cavolo di patente io sono di roma e se mi sapete dire dove posso andare vi sarei veramente grato...simone
    Risposta
    Ciao Simone. Non capisco come mai non siano riusciti a guidarti per la richiesta della patente di guida. Un'Autoscuola seria potra' aiutarti a conoscere la documentazione e gli accertamenti necessari in base alle tue necessita'. Chi e' "diabetico" deve svolgere, tra l'altro: ....L'accertamento dei requisiti per il rilascio o il rinnovo della patente di guida del candidato o del conducente affetto da diabete mellito è effettuato dal medico monocratico di cui al comma 2 dell'articolo 119 del codice della strada, previa acquisizione del parere di un medico specialista in diabetologia o con specializzazione equipollente (ai sensi del D.M. 30 gennaio 1998 e successive modifiche e integrazioni.) operante presso le strutture pubbliche o private accreditate e convenzionate. In caso di presenza di comorbilità o di gravi complicanze che possono pregiudicare la sicurezza alla guida il giudizio di idoneità è demandato alla Commissione medica locale...
  • mackoy

    15-02-2012 20:22 - #47
    il mio medico sulla voce "Condizioni di dipendenza da : alcol etc" ha messo "SI" ..... solo che io non bevo e ne uso sostanze stupefacenti ne psicotrope.... è normale che sia così??
    Risposta
    di questa cosa ne devi discutere con il tuo medico
  • federico

    03-02-2012 13:38 - #46
    Il certificato anamnestico ha durata annuale come tutti i certificati medici? Io devo rifare tutta la pratica di iscrizione, essendo stato bocciato da privatista,: non posso utilizzare gli stessi certificati medici presentati 5 mesi fa?
    Risposta
    Ciao Lucia, attenzione a non confondere l'anamnestico con il certificato medico sanitario. Il Certificato Medico Sanitario dura 3 mesi e sara' da rifare. L'anamnestico viene trattenuto dal Medico Sanitario
  • Conci

    30-01-2012 14:46 - #45
    Mi sto informando per questa idoneità per mia figlia. Le info sono confuse; capisco che un medico possa certificare assenza di alcune malattie, ma come fare per l'aspetto tossicologico? Questa sì che è una grossa responsabilità, senza test non può verificare nulla. Mi chiedo se esami tossicoligici siano richiesti. Sono d'accordo con il dottor "me03-03-2011 02:11 - #16" e Giovanni #14, possiamo chiedere una fattura senza Iva quindi?
  • demontis ugo

    23-01-2012 13:32 - #44
    ciao a tutti 4 anni fa mi e stata ritirata la patente x guida in stato di ebrezza,ogni anno ho passato la commissione medica positivamente adesso vorrei fare la patente d x autobus,domanda:ce qualche possibilita' che la commissione medica mi impedisca di farla nonostante anche le ultime analisi (cdt sgot ecc.)siano perfette?
  • antonio medico di sanità pubblica

    11-01-2012 18:14 - #43
    Rispondo a Monica 08-01-2012 17:43 - #42 Gent.ma sig.ra la norma parla di medico di fiducia quindi credo che possa scegliersi il medico che più le aggrada. Magari se non la conosce bene le farà fare qualche accertamento. Le consiglio di rivolgersi presso strutture di volontariato (ci sono anche nella sua città) dove operano dei medici che non si fanno pagare per un semplice certificato anamnestico oppure si cerchi quello che si fà pagare di meno. Cordiali saluti
  • monica

    08-01-2012 17:43 - #42
    salve. iniziato fare patente 2 mesi fa. adesso devo andare da medicio per prendere certificato da occulista. non posso andare a mio medico perce la mia tessera e scaduta da 3 settimane , e non posso rinovare perce adesso non lavoro. cosa devo fare? posso andare da qualce medico privato o devo andare propio da mio? mi fa una visita sensa tessera di sanitario? posso andare da Lei privato sesa tessera? quanto devo pagare? sono straniera pero sono residente in bologna.
  • Martin

    05-01-2012 12:32 - #41
    Solo le mutande firmate Dolce e Gabbana sono accessibili e vengono pagate ....per la firma di un medico (chiara fame o affamato) ci sono sempre lamentele.
  • Antonio

    04-01-2012 18:21 - #40
    Sono un medico di sanità pubblica e ritengo che il certificato medico del collega generalista sia semplicemente una consulenza che da il collega monocratico circa lo stato di salute di un suo assistito e quindi NON DEVE ESSERE FATTA PAGARE MA RESA DEL TUTTO GRATUTAMENTE. Meditate colleghi meditate ............
  • Piero Pa

    04-01-2012 15:41 - #39
    Salve a tutti..io chiedevo soltanto una piccola informazione. L'anno scorso mi è stata ritirata la patente per guida in stato di ebrezza, oggi sono stato alla commissione medica locale dove ho prenotato la visita per il conseguimento dell'idoneità alla patente, nel foglio che mi hanno rilasciato leggo: ALL'ATTO DELLA VISITA LA S.V DOVRà PRODURRE IL CERTIFICATO ANAMNESTICO RILASCIATO DAL MEDICO DI ASSISTENZA PRIMARIA... Ciò significa che io questo certificato lo devo produrre ugualmente anche se non affetto dalla patologie elencate? E sopratutto vorrei sapere se lo stesso certificato lo devo presentare appunto il giorno della visita o meno..? grazie a priori per la risposta
    Risposta
    il certificato è obbligatorio per tutti quelli che debbono prendere o riprendere la patente, per approfondire l'argomento leggi bene la pagina che segue: http://www.scuolaguida.it/News/index/art/59-Obbligo-del-Certificato-Anamnestico-per-chi-vuole-conseguire-una-patente-di-guida/
  • 86

    14-12-2011 17:54 - #38
    ragazzi nel 2005 mi hanno ritirato la patente per una canna..ho fatto tutti gli esami.. risultando pulito a tutto spendendo oltrettutto sui 2000 passa euro..ora ho la patente valida x 5 anni e voglio farmi la patente della moto..ora mi devo sottoporre ad altri esami tossicologici??sapete qualcosa?
  • Chiara

    05-12-2011 19:09 - #37
    è normale che il mio medico lo fa pagare 90 euro?
  • sasa

    25-11-2011 16:37 - #36
    conseguimento patente: analisi per alcol test e droga = € 100,00 anamnestico € 50,00 certificato medico ASL € 25,00 per un totale di € 175,00. imposte e tasse circa 75.00 . Poi ci si lamenta delle autoscuole che per preparare un candidato dedica oltre 3 mesi chiedendo da 350,00 a 500,00 Euro. é giusto tuitto questo?
  • Emanuela

    24-10-2011 17:01 - #35
    Il mio medico oggi nel compilare il certificato anamnestico segnava la risposta errata devo preoccuparmi? Ho pagato 50 euro ma la ricevuta me la fa avere tra 2 giorni. che mondo di ladri!!!
  • michele76

    05-10-2011 11:23 - #34
    chiedo solo, alla voce "Condizioni di dipendenza da: alcol etc" un bevitore occasionale cui e stata sospesa la patente (me) ma nn ritengo di essere dipendente . il mio medico cosa deve segnare ps. non mi ha chiesto soldi
  • Peter

    09-09-2011 09:08 - #33
    Mi riferisco al Medico, me, il quale sostiene che un certificato medico per conseguire la patente bisogna pagarlo perchè è una responsabilità. A questo famigerato medico le dico solo di non dire cazzate perchè cosi' facendo rischia di sporcare l'immagine dei medici non mercenari, i cetificati che noi andiamo a pagare e olo un guadagno personale del medico in questione, faccio presente inoltre, per chi non lo sapesse, che i certificati medici sono a pagamento si, ma a discrezione del medico si puo' fare anche gratuito emettendo una fattura a costo "0". Cerchi di fare il medico e non il contabile perchè così per la maggior parte dei medici è andata a finire................Peccato che il giuramento di IPPOCRATE non lo mette in atto nessuno o quasi, vuole dire di aiutare gli ammalati con o senza denaro.... Auguri caro "Medico"
  • Claudio

    29-08-2011 19:33 - #32
    Io per ora ho speso: 14.62+14.62+24.00 (motoriz zazione per patente); 25+14.62 (visita medica) 50 € per il foglio anamnesico dal mesico di fiducia! Dite che ci saranno altre spese o possono bastare per dare l'esame da privatista? Patente A
  • xmbRlYaocVvYvWWL

    23-05-2011 22:44 - #31
    You've hit the ball out the park! Irncedible!
  • bUvAXcui

    23-05-2011 19:19 - #30
    You're the greaestt! JMHO
  • Sara

    17-05-2011 14:15 - #29
    Io ho pagato 120€ al mio medico...... Che ladro!
  • Irma

    06-05-2011 18:44 - #28
    E' un furto! Si può benissimo fare una dichiarazione sostitutiva. Che ne sa il mio medico se mi faccio le canne? o Bevo come una spugna!? Cinquanta euro in più che vanno ad aggiungersi nelle tasche di iun professionista che comunque non se ne può assumere la responsabilità. E come sempre siamo in Italia. Paese di emme!
  • wendy

    03-05-2011 18:31 - #27
    Se nella compilazione del certificato viene messo Dipendenza da sostanze - pregresso comporta ugualmente analisi o rinnovi anticipati della patente?? ... boh.. non capisco se il mio medico fosse obbligato a metterlo in quanto se non gli dicevo nulla di fatti accadutti anni fa non avrebbe compilato il certtificato in quel modo ... qualcuno sa se vi sono problemi a riguardo lo stesso? grazie !!!
  • santana,

    03-05-2011 17:44 - #26
    ma posso fare il certificato anamnestico da un medico privato? grazie..
  • valentina

    19-04-2011 22:14 - #25
    te lo dico io che tra ieri e oggi solo per il teorico da privatista mi sn pagata la bellezza di 150 euro, contro i 90 di due anni fa! devi andare dal tuo medico curante, il certificato è a pagamento e costa 50 euro... spero il tuo medico sia piu clemente... ah si e in piu ho dovuto aggiungere gli altri 50 euro al medico per il foglio rosa... sn senza parole che schifo
  • alessandro

    09-04-2011 00:45 - #24
    salve a tuttii!!! vorrrei kiedere un informazione... dato che e' venuto fuori tutto sto casino per questo (esame anamnestico) un mese fa mi hanno detto ke sarebbe stato obbligatorio effettuarlo ... ma mio padre qlke giorno fa andando in motorizzazione per chiedere se era effettivamente obbligatorio avere questo certificato gli hanno detto semplicemente di leggere un foglio che spiega chiaramente tutto cio' che bisogna fare per iscriversi alla patente di guida A1 ...IL problema e' ke nn c'e' scritto di questo esame anamnestico!!! . Tra l altro sempre mio padre era andato sul sito della motorizzazione tempo fa ed aveva visto che c era scritto di questo esame ,ma ora in qst giorni mi ha detto che sul sito non c'e' piu' scritto!!! qndi volevo chiedervii... c'e' bisognoooooooo o noooooooooooooooooo?????? grazie ancora :) : )
  • Popolano

    04-04-2011 17:21 - #23
    Salve, ho letto bene i post ed il testo formale sopra, beh, penso che sia un modo "strano" di verificare le condizioni psicofisiche del cittadino che rinnova la patente, nel mio caso ho , b,c,d,e + cqc...per un motivo solo, fare due visite mediche che senso può avere se non dare due volte soldi a persone diverse? è giusto che sia il medico di fiducia a fare la visita necessaria per la compilazione e rilascio del certificato, perche conosce la storia medica del cittadino, ma fatto questo, sottoporsi poi anche alla visita del medico asl o del medico dell'agenzia automobilistica, non ha senso...o meglio lo ha se pensiamo che il primo possa essere in malafede, ma potrebbe esserlo anche il secondo, no? e poi, non si parte, almeno nello stato di diritto dal pensare che tutti si sia in buona fede e solo dopo un reato indagare e punire?
  • Enrico

    01-04-2011 12:33 - #22
    A Pavia rinnovo patente C certificato pagato € 60,00 scandaloso a mio parere. Più € 64,00 per Asl visita (che di fatto nn mi è stata fatta) neppure fatto leggere anche se sul certificato hanno messo 3/10 per occhio senza occhiali. Se avessi tempo e soldi da spendere tutti denunciati.
  • Isabella

    28-03-2011 15:24 - #21
    Vorrei sottolineare due questioni importanti: -la prima è il fatto che se un cittadino è in possesso di patente in corso di validità è ALLUCINANTE che debba sborsare almeno altri 100 euro (ad essere ottimisti) tra medico di base e medico USLL per ottenere una seconda patente (la A nel mio caso). Ma se circolo tutti i santi giorni con la macchina che bisogno c'è di sottopormi a queste fantomatiche visite??? -la seconda è riferita a quei medici coscienziosi che parlano di responsabilità ecc. Il medico di base c'è gente come me che non lo vede per anni eppure per 60 euro è disposto a firmare qualsiasi pezzo di carta. Allora perchè si prende una responsabilità in maniera del tutto arbitraria, senza nessuna visita o controllo, solo a pagamento? A mio avviso l'etica professionale in questi casi non esiste...
  • Il medico di qualche giorno fa

    24-03-2011 21:40 - #20
    Io chiedo 40... il minimo consentito dalla federazione in Toscana. Ovvero potrei chiedere di più... ma non di meno. E ribadisco la responsabilità che abbiamo mettendo la firma su qualsiasi certificato. Lei sa poi quanto paghiamo noi di tasse su quel certificato? Sa quanto ci viene alla fine in tasca? E' solo una rogna... a partire dal dover subire ogni volta le lamentele dei pazienti che non vogliono capire.... o forse fanno finta....
  • Marco

    22-03-2011 13:04 - #19
    Al medico che ha risposto qualche giorno fa... è una truffa legalizzata come troppo spesso accade in questo paese. Non diciamo cazzate per favore. è un nuovo modo per far pagare i cittadini senza dire che aumentano le tasse! Abbiate almeno voi come medici la decenza di chiedere dei prezzi onesti, non € 100,00!!! che è una rapina!!
  • palermo crocetta

    15-03-2011 12:29 - #18
    Perchè le visite mediche di rilascio o rinnovo patenti si effettuano in autoscuole? le autoscuole possono svolgere all'interno una professione medica? perchè nessuono ha voglia di mettere fine a queste visite..fatte nelle autoscule ?
  • Romanò

    11-03-2011 09:00 - #17
    Ma è assurdo. Sembra una legge ad HOC contro i privatisti. Devo fare una patente per la moto. Oltre a pagare quasi 100 euro in motorizzazione, ci devo aggiungere: 70 euro per il certificato anamnesico. 44 euro per la visita all'ASL 14 di marca da bollo. 230 euro solo di patente. e non devo nemmeno fare la teoria perchè ho già la B. Ditemi voi se è possibile. *Provincia di Como
  • me

    03-03-2011 02:11 - #16
    Sono un medico. I certificati sono a pagamento in quanto attività libera professionale e fanno parte del mio lavoro: faccio il medico e il mio lavoro comprende anche certificare allo stesso modo in cui una parrucchiera si fa pagare oro una tinta o un'estetista la ceretta per i baffi. I certificati non sono un semplice foglietto con due o tre parole scritte ma sono un qualcosa di cui siamo responsabili: se scriviamo che siete sani e vi sentite male in palestra ci andiamo di mezzo noi e voi, se diamo l'idoneità al porto d'armi ad un matto ci andiamo di mezzo noi e chi si trova il matto armato davanti, se diamo l'idoneità alla guida a chi è un pericolo pubblico ci andiamo di mezzo noi e voi, se certifichiamo che avete dei danni a seguito di un infortunio per ottenere soldi da un'assicurazione soprattutto per questioni mal oggettivabili (tipo mal di testa, insonnia e dolori vari) diventiamo a nostra insaputa complici di un raggiro..... Le tariffe non le stabiliamo noi ma ogni provincia ha un accordo che stabilisce la quota MINIMA sotto la quale non possiamo andare, ma è permesso chiedere di più. Se non rilasciamo fattura per un certificato e la finanza controlla quanti certificati abbiamo in giro e le nostre fatture veniamo puniti per frode fiscale.. perchè la finanza può benissimo pensare che abbiamo chiesto denaro a nero. E per quanto mi riguarda per i motivi sopra citati (il mio lavoro è il medico e voglio essere pagato per quello che mi spetta, un certificato è una grande responsabilità, rischio una multa) non faccio mai un certificato gratis. I medici che non vi fanno pagare i certificati forse sono troppo sicuri delle proprie conoscenze in caso di "sgamo"......
  • emanuele dibrizio

    25-02-2011 13:30 - #15
    vorrei capire se è oblicatorio anche per il rinnovo di patente tale certificato anamnestico ò solo per chi fa l'esame la prima volta
  • giovanni, medico di famiglia

    24-02-2011 20:12 - #14
    il certificato è a pagamento e la tariffa libero professionale è intorno ai 30 €, con fattura senza IVA. infatti il ministero delle entrate ha comunicato che si applica la tariffa con IVA allorchè il certicato comporti un ritorno economico utile per il cittadino. nel caso di ccertificato per patente, obbligatorio, si attesta uno stato patologico e non, il cittadino non ricava nulla di economico
  • sandro

    16-02-2011 19:19 - #13
    ciao, anche io mi chiedevo quale e se ci fosse un tariffario per capire quanto costa questo certificato. Io l'ho fatto oggi 75+15 di iva totale 90 e mi sembrava un po' tanto, però vedo che non è facile capire se il medico si è aprofittato oppure il prezzo è quello per tutti. Sono di Bologna. Ciao
  • luca

    10-02-2011 11:41 - #12
    il certificato rilasciato dal medico di medicina generale è a pagamento (attorno ai 50 euro). Se il medico della scuola guida non lo fa pagare è solo perchè il suo costo viene caricato sul prezzo praticato globalmente dalla scuola guida per il rilascio/rinnovo della patente.
  • Adonella

    01-02-2011 15:29 - #11
    interessante vedere che c'è chi ha pagato 50, chi 30, chi niente , io ne ho pagati 60 ! Questa è l'Italia ! Abito a Bolzano sono italiana , ma se fanno il referendum per tornare all'Austria , giuro che voterò assieme ai sudtirolesi per quest'ultima, sicuramente troverò più serietà !
  • stefano

    16-01-2011 13:54 - #10
    @jenny dicono gratis perchè la paghi nel costo patente, la verità è un certificato a pagamento - vai sul sito dell'ordine dei medici e trovi la risposta, considera che negli anni '90 costava 50.000 lire oggi se ti chiedono 50€ è normale che diventano 60€ perchè DEVONO emettere fattura altrimenti è frode fiscale!!
  • jenny

    15-01-2011 19:07 - #9
    il mio medico mi ha fatto pagare 60 euro per questo certificato..ma la scuola guida mi ha detto che fino a febbraio questo certificato è gratuito!qualcuno sa dirmi se è realmente a pagamento??
  • alessia

    04-01-2011 17:52 - #8
    La mia dottoressa mi ha detto che con le nuove leggi costa dai 100 hai 120 euro è normale? qualcuno sa dirmi a chi mi posso rivolgere?vi prego di darmi una risposta grazie!
  • Ninì Tricolore

    29-12-2010 13:28 - #7
    Il certificato è a pagamento e obbligatoriamente con fattura. Mi raccommando, richiedete sempre fattura se è stato richiesto un compenso.
  • Matteo

    14-12-2010 23:39 - #6
    medico di famiglia "sono 60 € con fattura,30 senza".
  • Claudio

    14-12-2010 23:37 - #5
    certificato ?Il medico di famiglia non ne sa niente "non ho avuto disposizioni,vedetevela voi".......
  • Mary

    13-12-2010 15:04 - #4
    ho pagato 50 €...vorrei sapere se è l'effettivo prezzo oppure è gratuito!!! vi prego di darmi una risposta grazie
  • liz

    10-12-2010 10:42 - #3
    qualcuno sa se costa fare il certificato anamnestico?
  • Alessio

    04-12-2010 00:46 - #2
    Sempre più rotture di palle per fare la patente ,e ci vogliono sempre più soldi per farla , ma si tanto navighiamo nel oro..
  • manuel

    23-11-2010 19:14 - #1
    chisa perche ci e disegnato niente alcolici booooooo forze perche i vecchi si imbriacono e se morono
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011