Site image

 

Normative

Vietato sorpassare i ciclisti a meno di 1,50 mt di distanza!

L'attesa novità è stata introdotta dall'ultimo Decreto soprannominato "Salva Ciclisti", approdato in Senato nei giorni scorsi ed ora al vaglio della commissione competente. Multe fino a 650 euro per chi sorpassa a meno di 1 metro e mezzo di distanza!

Vietato sorpassare i ciclisti a meno di 1,50 mt di distanza!
Norme severe per evitare per sempre altri incidenti con morti e feriti tra i ciclisti!

Il disegno di Legge dell'Esecutivo propone l'aggiunta all'ex Art.148 del Codice della Strada di un nuovo comma 3-bis che vieta espressamente il sorpasso di un velocipede a una distanza laterale minima inferiore a un metro e mezzo. Il testo promulgato e sottoscritto da quasi tutto l'arco costituzionale e sostenuto dai campioni del ciclismo agonistico italico, vuol rimediare ad un “vulnus” ad oggi esistente nel Codiceche regolamenta il sorpasso delle due ruote in maniera piuttosto generica. Per proteggere meglio tutti gli utenti deboli e sensibili della strada e rendere meno pericolosa la coesistenza con gli altri utenti della circolazione. Nel nostro sistema infatti, le biciclette sono avversate e temute dagli automobilisti come la peste! Viste molto spesso come un intralcio alla loro circolazione, tutti gli automobilisti cercano il momento migliore per sorpassarle e toglierle dalla vista. I dati Istat del 2016 sono a dir poco allarmanti: su 4 milioni di persone amanti delle due ruote in Italia, le ultime statistiche parlano di circa 250 ciclisti deceduti nell'arco di un solo anno solare, oltre 16mila feriti con un indice di mortalità di 1,4 contro lo 0,6 degli autoveicoli e un indice di lesività pari a 94 contro il 65 delle autovetture. Spulciando gli indici di gravità, ossia il rapporto tra numero di morti e numero totale di morti e feriti, si nota che gli incidenti gravi avvengono nell'ambito extraurbano dove ad influire sul maggiore rischio di decesso per i ciclisti è proprio la velocità dei veicoli motorizzati. Tutto ciò impone l'intervento ope legis, per porre rimedio alla situazione, partendo da una maggiore tutela dell'utente debole della strada e da una delle fasi più pericolose per i ciclisti, ovvero quella del sorpasso da parte dei veicoli a motore che, spesso, effettuano tale manovra a distanza eccessivamente ravvicinata rispetto alle bici. Attualmente l'ex Art. 148 del Codice regolamenta il sorpasso in termini molto generici. Manca l'individuazione della distanza minima che gli automobilisti al sorpassar dei ciclisti devono mantenere, nonostante i pericoli per la sicurezza che derivano dalla manovra. Noi arriviamo sempre ultimi, negli altri Paesi UE, esistono da tempo normative apposite che regolamentano dettagliatamente i rapporti tra ciclisti e automobilisti. Apposita segnaletica che ricorda a tutte le auto in fase di sorpasso, di mantenere una distanza di almeno 1 metro e mezzo dalle biciclette che viaggiano ai lati della carreggiata. In Francia e Spagna la distanza di sicurezza è di 1 metro nei centri abitati e di 1,5 metri nelle strade extraurbane. Infrazioni e violazioni sono punite severamente con sanzioni pecuniarie altissime e la decurtazione di diversi punti patente. Da qui, la necessità di allineamento con gli standard europei, in tema di sicurezza stradale. Il nuovo disegno di legge propone, dunque l'aggiunta all'art. 148 del CdS che vieta il sorpasso di un qualsiasi velocipede ad una distanza laterale minima inferiore a un metro e mezzo. Il comma 2 dell'unico articolo, prevede al mancato rispetto della distanza minima inserita, l'applicazione delle medesime sanzioni dei commi precedenti con la multa da 160 a 650 euro. Alle violazioni consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi, che sale fino a 6 mesi, se alla guida è sorpreso un autista neopatentato!

 

 

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011