Site image

 

Sicurezza Stradale

Arriva la App per evitare gli incidenti stradali con gli animali selvatici!

Nuove App crescono per prevenire gli incidenti stradali dove sono coinvolti gli animali. Un progetto intelligente che sperimenta per la prima volta sulle strade montane di Umbria, Marche e Toscana, un sistema rivoluzionario per prevenire gli impatti dovuti all’attraversamento della fauna selvatica!

Arriva la App per evitare gli incidenti stradali con gli animali selvatici!
Operatori al lavoro sulle strade!

Si chiama ”Life Strade” il progetto sperimentale che sfruttando nella maniera migliore, ingenti fondi europei, dal 2013 vede coinvolte 3 regioni del centro Italia: ovvero Marche, Umbria e Toscana. Due anni di lavoro per un sistema più unico che raro in Europa, che implementa le tecnologie del web, grazie ad una “applicazione” per smartphone, che presto permetterà a chiunque trovi un animale selvaggio esanime sulla strada di segnalare l’emergenza in tempo reale con foto e coordinate spazio-temporali. Il progetto ha dapprima monitorato i tratti stradali più a rischio, per un totale di 300 Km di tratti di strade di montagna. Una vera e propria guerra “auto-animale” che nel Belpaese interessa oltre 1 Ml di esemplari ogni anno, “mettendo sotto” anche specie protette come il lupo o le linci selvatiche. Le statistiche calcolano che il prezzo di vite umane sia di 300 morti all’anno, a cui si aggiungono 30mila feriti e danni materiali e “costi sociali” pari ad 1 Miliardo di euro! La qual cosa e’ sempre piu’ drammatica per la perdita di biodiversità, perche’ è dimostrato che il traffico e’ una delle principali cause di mortalità diretta per la fauna allo stato brado. I fattori responsabili sono molteplici: oltre all’eccesso di velocità e la scarsa attenzione al volante dei conducenti, bisogna comprendere anche la scarsa visibilità notturna in condizioni di tempo avverse, la tortuosità del manto stradale, l’ingombro di piante e arbusti ai lati della carreggiata e la presenza di guard rail non a norma. “Life Strade” ha permesso di contrastare il fenomeno in modo molto più efficace, implementando un innovativo sistema di rilevamento che evita l’attraversamento dell’animale quando un veicolo è in avvicinamento. Il funzionamento è semplice: quando un animale si avvicina alla carreggiata, un sensore radar rileva la sua presenza e la trasmette via Internet ad una centralina “magica” che iniziando a lampeggiare avverte gli automobilisti del pericolo in arrivo. Se l’autista se ne frega e non rallenta, si attiverà un segnale acustico intenso che allontanerà spaventando l’animale nella direzione opposta al veicolo. I dati aggiornati hanno subito offerto “scenari allarmanti”: pensate che solo nel breve tempo di 30 gg, un giorno su 2, un animale selvatico si avvicina alla carreggiata proprio quando sta sopraggiungendo un autoveicolo. Fortunatamente, grazie ai nuovi dispositivi smart, il pericolo è stato totalmente ridotto se non azzerato. Le centraline hanno “avvisato” una media di 5 segnalazioni al giorno, sventando altrettanti impatti potenzialmente fatali, per le bestie e per l’uomo. Life Strade è un progetto di mobilità consapevole e sostenibile per l’Ambiente, difatti è stato ideato per non disturbare minimamente la fauna, partendo solo quando c’è un reale rischio di sinistro grave con il veicolo per l’elevata sensibilità degli strumenti che misurano velocità comprese fra 0 e 300 km orari. Per assicurare totalmente la vita dell’animale si sta studiando la possibilità di installare reti che lo conducano dove il radar è in grado di rilevarlo. Tutto ciò e’ andato a buon fine, richiedendo mesi di monitoraggio, sopralluoghi e interventi e l’appoggio dei cittadini (le cui segnalazioni hanno permesso di ottenere risultati ancor più accurati e statistiche precise, ndr) e la collaborazione degli enti locali. Grazie alla app “Life Strade”, il monitoraggio diventerà ancor più collaborativo, raccogliendo in tempo reale anche le segnalazioni istantanee dei cibernauti. Scaricando l’applicazione sul proprio smartphone, si potrà scattare una foto del luogo esatto del ritrovamento e inviarla agli enti preposti con un click. Siamo orgogliosi che il nostro Paese abbia sviluppato con successo, un sistema mai sperimentato altrove, per prevenire incidenti dovuti all’attraversamento di animali, portando le autorità locali e nazionali ad attuare interventi concreti per erigere nuove infrastrutture tecnologiche atte a ridurre l’impatto ambientale e quello sulla biodiversità preservando l’unicità dei nostri paesaggi.

 

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011