Site image

 

Mobilità Consapevole

Auto elettriche e auto ibride: finalmente la domanda cresce!

I risultati di uno studio presentato da una nota società di consulenza per analizzare il futuro dell'Automotive, prevedono l’affermazione dell’auto a batteria sull'auto ibrida per una nuova mobilità di massa. Il tutto procederà lentamente ed il percorso dell’epocale cambiamento non sarà poi cosi facile. 

Auto elettriche e auto ibride: finalmente la domanda cresce!
Elettrica, Ibrida e Consapevole!

La ricerca della famosa società di consulenza, è partita da “posizioni” già consolidate da tempo presso l’opinione pubblica “nostrana”: la sensibilità ai temi ambientali ed alle nuove forme di mobilità nei centri urbani medio grandi, sta crescendo esponenzialmente ed è sempre più presente anche nell’agenda politica delle varie nazioni all’interno dell’Unione Europea, Stivale compreso! Le metropoli “de noaltri” con le loro relative aree urbane e periferiche crescono in numero e dimensioni. Aumentano anche normative e regolamenti sempre più “strutturati” ed integrati che dovranno conciliare le esigenze della nuova mobilità con la salvaguardia dell’ambiente e l’incremento della qualità della vita di tutti. Aumenteranno dunque le città e le relative amministrazioni pubbliche che impediranno l’ingresso dei veicoli con motori “termici” a benzina o diesel. In questo finalmente, l’Italia ha la maglia rosa, conquistando la prima posizione con oltre 100 città che hanno già introdotto zone ed aree ad accesso limitato (figlie, sorelle e cugine delle vecchie Ztl, ndr) contro le 43 della Germania, le 14 dell’Olanda e le 13 dell’Inghilterra. Le "conseguenze" ci sono e pure molto positive: come il maggior ricorso a forme di mobilità “alternativa” quali il car sharing e il car pooling, che però decolleranno davvero solo nel giro di qualche anno. Nell’UE nel 2012, gli utenti sono stati circa 800mila con una disponibilità di 22mila veicoli, mentre nel 2020 si prevedono, rispettivamente, 15 milioni di utenze e 240mila autoveicoli. Altra caratteristica da non sottovalutare è il progressivo “irrigidimento” delle norme europee in tema di emissioni zero o abbattimento dell'anidride carbonica e solforosa nell’aria. Le case automobilistiche piu famose, all’uopo, hanno già da tempo in listino uno o piu modelli di auto ecologiche siano esse elettriche ed ibride plug in, anche se i numeri attuali e le vendite non sembrano giustificare tale “fermento”. L’anno scorso le immatricolazioni mondiali di veicoli a batteria e auto ibride hanno superato di poco le 110mila unità (tra 56mila elettrici e 55mila ibridi, ndr). Attualmente, il costo di una automobile “ibrida” ad autonomia estesa è di circa 40mila euro, mentre il 60% di chi è interessato alla propulsione alternativa non intende spendere più di 15-20 mila euro, il 19% da 20 a 25mila e appena il 3% supererebbe i 35mila. Nel futuro del mercato delle auto sostenibili si figura molto difficile da prevedere dopo il 2015, composto da diversi fattori: l’evoluzione dei prezzi dei carburanti “tradizionali”, la disponibilità dei governi ad adottare appositi incentivi e la volontà delle amministrazioni locali di studiare ed approntare nuove regole per favorire la circolazione di codesti “mezzi speciali” in ambito urbano oltre a corsie preferenziali e parcheggi gratuiti. In finale, crediamo che la diffusione dell’auto elettrica sarà legata al massiccio ingresso sul mercato di protagonisti diversi dai tradizionali produttori di auto come le nuove aziende multi-utility dell’energia, le finanziarie per il noleggio dei veicoli, le infrastrutture di ricarica, i fornitori delle materie prime necessarie all’industria delle batterie e le altre che gestiranno il riciclaggio a fine vita. Nel 2050 si annunciano nel mondo ben 170 milioni di veicoli e ancora “guerra aperta” tra le diverse tecnologie disponibili: auto elettrica, auto ibrida con carburanti tradizionali o all’idrogeno, celle a combustibile e gas. Ben vengano le novità quindi, ma per almeno un altro ventennio, purtroppo, i carburanti tradizionali, pur selezionati e raffinatissimi, la faranno "da padrone" accompagnando la nostra usuale inquinante mobilità e la vita quotidiana sempre piu caotica!

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011