Site image

 

Attualità

La Serenissima e la Valdastico vendute alla Spagna!

Il tratto della A4 fino alla Valdastico, passa dall'Italia alla Spagna per 600 milioni di euro. A vendere il 51% sono stati tutti i soci “proprietari” italiani. La conclusione del contratto e l'avvenuto accordo erano già state annunciate prima dell'Estate, l'ufficializzazione è arrivata pochi giorni fa con una comunicazione delle parti in causa!

La Serenissima e la Valdastico vendute alla Spagna!
Anche la Serenissima venduta ad imprenditori spagnoli ci dice: "ADIOS!".

Le solite “famiglie” di imprenditori proprietarie delle concessionarie autostradali hanno pure avuto dall'Esecutivo in carica, la proroga delle concessioni senza gara, per una “torta” dal valore complessivo di quasi 20 miliardi di euro. Arrivano gli spagnoli a mangiarsi il primo “troncone”, ovvero l’autostrada “Serenissima” da Brescia a Padova col bonus della Valdastico Nord fino a Trento. Per il gruppo spagnolo, il primo passo nella “campagna d'Italia”, più volte tentato negli anni scorsi, non poteva essere più riuscito e trionfale. Le strade in questione corrono per quasi 250 Km, nel ricco e “profondissimo” NordEst italiano. Ad iniziare dalla tratta di 150 Km a tre corsie della cosiddetta “Serenissima” fra Brescia e Padova, su cui viaggiano circa 100mila autoveicoli al giorno e altri 100 della Valdastico fino al Polesine. La concessione scade il 2026, con la licenza di costruire un nuovo “bypass” atto a collegare le valli dell'Astico, la Valsugana e dell'Adige, che partirà nei prossimi mesi. Lo “shopping” spagnolo in Italia, dunque si fa “strada”, dopo aver comprato “le torri” di uno dei tre gestori di telefonia mobile, con l'obiettivo di creare il primo polo indipendente europeo nelle telecomunicazioni. La “somma” di lettere e numeri delle autostrade A4 e A31 Valdastico, prevede una “caparra” di 15 milioni da pagare immediatamente ed il resto da versare in un tot di anni fino a marzo 2023. La proroga delle concessioni autostradali “senza gara” era stata legittimata dallo “Sblocca Italia”, con i guadagni per le concessionarie autostradali sempre più alti e senza alcuno rischio e le tariffe per i malcapitati automobilisti sempre più care, col pedaggio collegato all’inflazione “maggiorato” del 4% nel 2013 e 2014 e dell'1,5% nel 2015, in anni di deflazione conclamata. La proroga della “Serenissima” vale 1 miliardo di euro e riguarda anche Autovie Venete. Il tutto giustificato dal solito refrain degli investimenti “massicci” e del miglioramento progressivo della qualità delle infrastrutture. A rimetterci di suo, sarà invece sempre il cittadino-automobilista che pagherà sempre più a scapito di un livello sempre peggiore delle arterie viarie italiane pubbliche o private che siano!

 

 

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011