Site image

 

Mobilità Consapevole

L’auto elettrica si ricarica ovunque con un sms
Data pubblicazione : 2012-03-15

Il clima ultimamente sta davvero cambiando, sembra sempre più “elettrico”, almeno per quanto riguarda il settore automotive mondiale. L’auto del futuro a mobilità sostenibile e "iperconnessa" sembra davvero ad un passo. A farci questo futuribile regalo sarà una joint-venture, di marchi leader del mercato "auto-fonico" tra Daimler, Ford, Volkswagen, Ericsson e Vodafone.

L’auto elettrica si ricarica ovunque con un sms
W la Mobilità sostenibile e ricaricabile

Non sappiamo da dove sia partita, né dove arriverà, ma una cosa è certa, in Europa come nel resto del mondo “automotive” sta dilagando la “sostenibile” convenienza dell’Essere a zero impatto ambientale e sociale. L’auto elettrica in passato è stata soprattutto una mera proiezione delle nostre più umane e buone intenzioni, oltre che una scusa più che “buona” per chiedere ingenti sovvenzioni a tutti gli enti pubblici e le altre istituzioni. I veicoli con la spina non consumano benzina, vanno a corrente e non emettono sostanza inquinante, sono economici, dal design bello e innovativo e non fanno nemmeno rumore. Rendere queste auto sempre più “smart” collegandole alle reti "supermobili", sembra essere la novità e l’imperativo del momento per ogni casa costruttrice di auto-mobili. Fare il “pieno” di energia dappertutto senza aver bisogno di appositi distributori ed in meno di 1 ora, ora è possibile. E’ divenuta realtà cioè, sfruttare la comune utenza elettrica familiare per far andare sia la lavatrice che l’automobile in garage, con veicoli, in tutto e per tutto uguali agli attuali, più una appendice che sbucherà all’uopo dal cofano, come una “plastica” proboscide. E’ il bello dell’ICT user friendly (acronimo inglese per Information and Communication Technology, che comprende tutte le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, ndr), applicato alla soluzione di problemi, dai più complessi ai più comuni. Ci ritroveremo a maneggiare congegni magari dall’aspetto non familiare, ad alto contenuto tecnologico, ma usabili in maniera intuitiva, immediata e conveniente. Il vero "motore" del cambiamento è offerto dall'ipersviluppo delle reti ICT, in termini di portata e gestione di un insieme sempre più complesso di informazioni, mai visto ne pensato finadesso. Immaginatevi per esempio, a casa e la vostra auto nel box, staccate la spina dalla presa e via in strada in 5 minuti. Anche se la vostra utilitaria è parcheggiata al lavoro, fuori la pizzeria o al centro commerciale, in tutti questi casi, per esempio, potreste programmare un tempo di ricarica uguale al periodo di sosta. E chi paga? I costi ricarica saranno addebitati direttamente sulla vostra bolletta elettrica, con un semplice sms. Come? Dai dati estrapolati dal “chip” di riconoscimento del veicolo, con un sistema satellitare gps che individua esattamente quella presa di corrente, e così ogni watt di energia “speso” sarà correttamente contabilizzato. C’è di più, potreste acquistare energia o controllare lo stato di carica direttamente dal vostro telefonino o dal tablet pc di casa, comprare “energia” ovunque, a qualsiasi orario e prezzo agevolato, con apposita app-licazione "senzafili". Non è solo teoria, ma il segnale di una svolta epocale che l’intero settore automotive e hi-tech si appresta a vivere, un connubio davvero “memorabile” in cui lo sviluppo si sposta sempre di più dai terminali all’intelligenza di rete e alla loro interconnessione. Il futuro dell’andare in macchina si incrocia con quello dell'andare in una società relazionale e interattiva, saremo infatti sempre più "sostenibili e consapevoli", più interconnessi con l’aiuto di reti fonia-dati performanti a banda sempre più larga e più veloce. Il concetto di “Connected Life» (Vita interconnessa, ndr) ci cambierà la vita ed i mercati lo sanno già, stimando un impatto economico mondiale fino al 2020 di quasi 5 mila miliardi di dollari per ricerca e sviluppo. A guidare la classifica dei settori e delle applicazioni che avranno più incremento per i prossimi 10 anni, sarà proprio lo sviluppo legato al concetto di "auto iperconnessa" che varrà, da solo, uno stock da 500 miliardi di dollari. Senza mai dimenticare che l’intero "modus operandi" diverrà ecologicamente rilevante ed eticamente "sostenibile" soltanto quando l’elettricità potrà essere prodotta senza alcun impatto ambientale. Per chi volesse approfondire l'argomento è sempre buona norma rileggere le pagine e tutti gli articoli di SCUOLAGUIDA.IT dedicati e abbinati al concetto di MOBILITA' CONSAPEVOLE.


Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Notizie più lette
Pagina Fan

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter di scuolaguida.it

moto.it guida la passione Moto.it è il portale italiano dedicato alle moto, con le ultime news di settore e migliaia annunci di moto usate e moto nuove.
   
auto moto Automoto.it è il quotidiano online dedicato alle auto, con prove, notizie e una sezione mercato con migliaia di annunci di auto usate e auto km 0.

Quiz Ministeriali 2013 2014

quiz patente b, quiz patente, quiz patentino

Quiz gratuiti patente B, A1 e Patente AM (ex patentino ciclomotore)

Esercitati con la simulazione di esame dei quiz ministeriali. Prova l'esame teorico per la patente B dell'auto, A e A1 della moto o con quiz ministeriali per il patentino del ciclomotore (CIG) - Quiz patente B - Quiz patente AM

banner_300x100_motori

Guarda la classifica dei Quiz Patente!

banner-migliori

Quiz Patente B in Lingua

quizzes driving license in English quiz dans permis de conduire français Quiz in deutscher Führerschein pruebas de permiso de conducción español

викторины водительских прав на русском языке اختبارات رخصة القيادة باللغة العربية 在中国驾驶执照测验 ajutorul testelor de conducere în România

Quiz Patente A1 B 2011

Sono ancora disponibili i vecchi Quiz Patente A1 B in vigore da gennaio 2011